Umbria
Banner Advertisement - esposizioni:  - click:
Centri benessere  | Terme  | Itinerari  | Storia  | Arte  | Prodotti Tipici  | Parchi  | Sport  | Università  | Aziende  | Associazioni  | Teatri  |    

Bookmark and Share


Spoleto

torna pagina precedente stampa questa pagina vai alla galleria fotografica

visto (4146)


Storia Umbria


Spoletini -Alt. 396 m. slm - S. Ponziano, 14 gennaio

La Storia

Le prime testimonianze provenienti dal colle S. Elia appartengono all'EtÓ del Ferro. Il primo contatto con Roma si pu˛ collocare alla fine del IV secolo a.C.; nel terzo secolo a.C. pass˛ sotto la sua influenza. Nel 241, i Romani vi fondarono una colonia: "Spoletium". A Roma, Spoleto si mantenne sempre fedele, specie nelle guerre puniche, non soltanto respingendo Annibale dopo la sua vittoria al Trasimeno (21 ) a.C.) ma soprattutto nel periodo critico successivo a quel lungo conflitto. Nel 43 a.C. vi si ferm˛ Ottaviano prima della battaglia di Modena, facendo un sacrificio in uno dei templi della cittÓ. Agli inizi del sec. V si sa che risiedeva a Spoleto il senatore romano Giulio Naucellio. Abbellita da Teodorico (493) e da Belisario (536) fu espugnata da Totila (545) e restaurata da Narsete. Invasa l'Italia, i Longobardi scelsero Spoleto a capo di un fiorente Ducato. Caduti, il Ducato pass˛ ai Franchi. Quando l'impero carolingio fu smembrato i Duchi di Spoleto, Guido III e suo figlio Lamberto, spinsero la loro potenza alla conquista della corona imperiale. Nel 1155 fu distrutta da Federico Barbarossa e se le varie dominazioni subite da un lato portarono morte e distruzione, dall'altro hanno arricchito Spoleto di insigni monumenti. Contesa poi tra l'Impero e la Chiesa, fu a questa aggregata da Innocenzo III nel 1198 e, definitivamente, nel 1247. Funestata da conflitti tra Guelfi e Ghibellini, fu riappacificata da Albornoz, assicurata alla Chiesa e fatta centro importante dello Stato Pontificio che le mand˛ autorevoli governatori. Tra questi anche Lucrezia Borgia (1499). Seguirono periodi di splendore e di decadenza. Durante l'occupazione francese, Spoleto fu capoluogo del Dipartimento del Trasimeno. La Restaurazione (1814) ne fece una sede di Delegazione Pontificia, sino a che, il 17 settembre 1860, le truppe del generale Brignone unirono Spoleto al nuovo Stato Italiano.

L'Arte

Mura, imponenti pezzi del VI-IV sec. a C. Teatro Romano, costruito nei primi anni dell'impero. Arco di Druso, del 21 d.C. Anfiteatro Romano, II sec. d.C. Basilica di S. Salvatore, del IV sec. Cripta di S. (sacco. Chiesa di S. Eufemia, del XII sec. Chiesa di S. Gregorio Maggiore. Chiesa di SS Paolo e Giovanni, del XII sec. Chiesa di S. Pietro. Chiesa di S. Paolo, del X sec. Cattedrale S. M. Assunta, del 1198, il monumento pi¨ importante della cittÓ. Pinacoteca Comunale, con collezione di pitture e mobili dal XII al XVIII sec.



 Per ogni informazione riguardante l'Umbria Contattaci Segnalateci un errore




Inserisci un link a questa pagina nel tuo sito. Preleva il codice.

<<< Torna indietro





Men¨

Servizi

Mappa